Benvenuti!
 

Segui gli aggiornamenti <  > Gita consigliata <  > Ultimo video <
Sabato 18 marzo rifugio aperto

Questa è una montagna con nuvole
                                       
 
                                                                     

 

                          

Il rifugio

La struttura

              Camere:                                                         Toilette                                   Posto telefonico

n° 1 camera con 4 posti letto                                    n° 2 interne   
n° 2 camere con 6 posti letto                                    n° 1 esterna
n° 2 camere con 8 posti letto                                                                                        Copertura cellulari:
n° 1 camerata con 14 posti letto                                                                                        Vodafone: No
n° 1 camerata con 10 posti letto                                                                            
                                                                                                                                                       Tim: No
Totale posti letto: 46                                                    Docce
(+ 1 camerata con 10 posti letto                                                                                   Posto soccorso: sì
             d'emergenza)                                                 n° 1 fredda                               
                                                                                    n° 1 calda                                  Ampia terrazza esterna   
Locale invernale:                                                                                                      con 30 posti su tavoli
gestito in estate ( 14 posti letto)                                                                                                     
                                                                  

Storia

Fu un gruppo di amici alpinisti e di partigiani di "Giustizia e Libertà" che, con i familiari, volle assumersi
l'iniziativa di ricordare con la costruzione di un rifugio il cuneese avv. Dante Livio Bianco, forte alpinista,
apprezzato giurista e valoroso comandante partigiano.

Approvato un piano di iniziative tendenti al finanziamento per realizzare l'opera, venne affrontato l'esame
per la scelta di localizzazione della stessa. Scartate le ipotesi di erigere l'edificio in zone elevate,
la scelta cadde su un luogo, sponda orientale del Lago Sottano della Sella, sito di più modesta quota e
facilmente raggiungibile.

La domenica 7 Luglio 1963, nel decimo anniversario della morte di D.L. Bianco, avvenne l'inaugurazione.
Circa 500 i partecipanti, moltissimi partigiani con i loro comandanti, amici alpinisti ed estimatori di Livio
convennero alla grande festa.

Anni più tardi, nel 1982, in considerazione del notevole incremento turistico ed alle crescenti e diverse

esigenze alpinistiche la sezione di Cuneo giunse nella determinazione di procedere ad un consistente
ampliamento del rifugio.

Il nuovo rifugio, terminato nell'estate 1983, fu inaugurato il 18 Settembre dello stesso anno in coincidenza
con il quarantennale della Resistenza, con il trentennio della morte di Livio Bianco e con il ventennio della
prima costruzione.

Ancora moltissimi i partecipanti, qualche partigiano in meno perso per strada, ma tanti giovani in più…

 

Bibliografia:
  • Guida dei Monti d'Italia-Alpi Marittime Volume 2
  • Laghi cascate e altre meraviglie di Parodi Editore
                                                                                                                                         

Il video della costruzione e della inaugurazione. 1962-1963!

 

_____________________________________________________________________________________

Dante Livio Bianco ( nato nel 1909, avvocato, scomparso nel 1953 in una sciagura alpinistica ) costituì la prima pattuglia della Resistenza Piemontese, e nel 1945, successe a Duccio Galimberti nel comando delle formazioni di " Giustizia e Libertà"